Rassegna stampa

Dicono di me

  • il Friuli (15.02.2013)

    Podio alla friulana

    Alla fiera del gelato di Rimini le medaglie di argento e di bronzo vanno a due chef portabandiera della nostra cultura gastronomica.

    Podio per due terzi friulano al concorso di chef collegato alla fiera del gelato di Rimini, appena conclusa. Certo, è mancata la medaglia d'oro, andata a Marco Martinelli di Brescia, ma i veri protagonisti sono stati i sapori friulani abbinati al tema della sfida: il gelato salato al peperone.

    Al secondo posto si è piazzato il carnico Stefano Buttazzoni. [...] 

    Contaminazioni esotiche

    Terzo podio, per l'unica rappresentante femminile in gara: Micol Pisa, donna del vino e titolare della scuola di cucina "Mestoli&Padelle" che ha voluto mescolare ingredienti friulani con altri esotici. "Credo nell'importanza delle proprie origini e tradizioni - spiega - e nella curiosità verso sapori e gusti diversi". Suoi sono stati tre finger food: il "Sogno di Dama", abbinamento di due baci di dama salati con una spuma al thè affumicato; il "Sense of Terra" ovvero un guscio di pasta frolla con panna cotta al porro e wasabi, fonduta di ricotta affumicata; per concludere con "il Deserto e l'Oro", daquise alla frutta secca con crema di formaggi allo zafferano iraniano e pistacchi sabbiati.

    Rossano Cattivello

  • Il Gazzettino (16.02.2013)

     

    Electrolux professional la cucina è delle donne

    Un Friuli verarmente "dolce" quello dell'udinese Micol Pisa. Pisa è una delle nuove proposte sulla scena culinaria regionale, prestata dall'economia alla cucina (da parte ha una laurea in economia commercio): dopo molti corsi si è specializzata in pasticceria e da cinque anni ha fondato una propria scuola. Tra le sue specialità, anche un approfondimento dedicato alla pasticceria salutistica. Si è classificata terza (unica donna finalista) nelle selezioni nazionali dello scorso gennaio a Rimini al Sigep per scegliere chi parteciperà ai campionati mondiali di Gelateria.

  • Posted by Federica Felice on http://donnedelvino-fvg.blogspot.it/ (22-06-2012)

     

    Cucina creativa con....prosciutto e melone!

    Questa la simpatica idea di MICOL PISA che direttamente dalla sua cucina di Mestoli e Padelle si trasferisce per l'estate a Villa Job per il suo primo appuntamento di CENE CREATIVE.

    Gusti, consistenze e abbinamenti saranno giocati tra il dolce e il salato per un' insolita serata il cui menù è qui svelato.

    Tra la lettura e l'assaggio, l'acquolina in bocca sicuramente non tarderà....provate un po':

    Antipasti

    Tartare di melone e menta con mousse al prosciutto

    Panna cotta salata con crumble alle mandorle

    Zuppetta fredda di melone e zenzero


    Prima portata
    Couscous profumato alle erbe aromatiche
     
    Seconda portata
    Polpettoncini bianchi in crosta con melone caramellato
     
    Dessert
    Namelaka limo melone
     
    Entrata da poco nelle DDV FVG, Micol Pisa fa della professionalità e della ferrea regola al gusto raffinato i suoi punti di forza. Usa materie prime di grande qualità che propone nel suo "atelier culinario"per trasformarle in vere opere d'arte.
    Propone non solo corsi di cucina (che potete seguire dal nostro box di sinistra dedicato ai corsi), ma anche veri e propri cooking shows con l'ausilio di abili chef provenienti anche da fuori Regione e durante questa calda estate Micol ci stupirà con una serie di cene a tema, i cui segreti vanno svelati un po' per volta.
     
    Questo di mercoledì 27 giugno a Villa Job di Zugliano (UD) è il primo...cui seguirà quello di mercoledì 25 luglio con... mozzarella e pomodori!
     
    Intriganti appuntamenti golosi per sole 35 persone!!!!!

     

  • Posted by Cantina Principi di Porcia on maggio 24, 2012 in Blog

     

    Tiramisù allo zabaione e fragole e Verduzzo Friulano Amabile 

    Scaldare a bagnomaria le uova con lo zucchero….” Arrivo piuttosto emozionata alle 17.45 a Cucina 33 a Pordenone in occasione del Corso di Pasticceria tenuto da Micol Pisa. Per chi se la cava male anche con una bistecca ai ferri, trovarsi di fronte a tale maestria fa davvero sentire piccoli piccoli….

    Grazie alla collaborazione con il Consorzio DOC Friuli Grave, Cucina 33 valorizza abilmente i vini del territorio pordenonese in abbinamento alle ricette di rinomati e appassionati Chef che si alternano proponendo i corsi più vari.

    Eccoci dunque invitati da Gianna Buongiorno, splendida ospite, a presentare i nostri vini da dessert: Verduzzo Friulano Amabile e Sauvignon Dry.  Micol Pisa ha raccontato e preparato con grande professionalità non solo didattica, ma anche comunicativa, una serie di ricette a base di fragole: dalla crostata frangipane, al tiramisù allo zabaione e fragole, dalla bavarese con base nougatine alla torta integrale per deliziare i fanciulli più golosi e i palati più esigenti. Un vero trionfo di sapori!

    Bello scoprire che le fragole vanno sempre lavate con il picciolo, poiché altrimenti assorbono troppa acqua e possono poi rilasciarla sul dessert creando fastidiosi “brodini”. E’ consigliato l’uso del colino a maglia fitta per, appunto, colare via l’acqua dopo il lavaggio e poi bisogna tamponare le fragole lievemente per il miglior risultato.

    Daniela Zanette

  • Messaggero Veneto (25-03-2012)

    Una star del cioccolato da Micol Pisa

    Il Fvg a misura di... mestoli & padelle. Grazie alla passione innata per la cucina di Micol Pisa che, con una laurea economica in tasca, e dopo aver frequentato corsi professionali, oggi è lei stessa una delle più apprezzate maestre di cucina del Friuli Venezia Giulia. “Mestoli & Padelle” è la sua scuola di cucina che ha trovato sede nella “cucina dei sogni” del centro arredamenti Sincerotto, a Buttrio, dove sabato 31 marzo è in calendario una lezione davvero speciale. L’ospite è una star del cioccolato e dello zucchero artistico: Davide Malizia, membro dell’Accademia maestri pasticceri italiani, di cui non si contano più le vittorie in competizioni internazionali. Guardando avanti nel calendario sabato 21 aprile un altro ospite d’eccezione sarà Fausto Marino del celebre Mulino Marino delle Langhe, volto noto della trasmissione “La Prova del Cuoco”. Marino terrà una lezione sui vari tipi di farine e, con Micol Pisa, preparerà pani tradizionali. Micol Pisa da oggi è al Vinitaly di Verona dove lavora al ristorante delle Donne del Vino, portando un po’ di Friuli e la sua creatività. Il suo piatto è un “filetto di trota con fagiolini, arance e crumble alle nocciole e olive”. Naturalmente la trota è la “regina di San Daniele”. (c.b.)

  • La Prova del Cuoco Magazine (Febbraio 2012)

     

    Le scuole di cucina

    Qualità delle materie prime, attenzione ai prodotti stagionali, tecniche e passione per la cucina: tutto questo è Mestoli e Padelle, scuola di Buttrio, in provincia di Udine. Micol Pisa, deus ex machina e insegnante di cucina, vi guiderà alla scoperta della tradizione, con un punto di vista più attuale, moderno. Le ricette utilizzate durante le lezioni saranno strumento per guardare oltre e affrontare tanti altri argomenti correlati alla cucina. Un'attenzione particolare viene data, poi, all'utilizzo delle erbe aromatiche e delle spezie. Tutto si svolge nello showroom di un mobilificio che offre agli allievi una cucina spaziosa e comoda. Un maxischermo consente di seguire passo passo i gesti dell'insegnante stando comodamente seduti. 

     

  • q.b. (17-12-2011)

    Una lezione speciale con Davide Malizia

    Sono state più di tre ore ininterrotte di spettacolo di emozioni. Nessuno fra gli almeno quaranta partecipanti (80% di sesso femminile) si è alzato dalla sedia. Nessuno ha scambiato bisbigli. Giusto qualche domanda pertinente da parte dei più professionali fra i presenti. Ho scritto spettacolo perchè era un'arte che si disvelava minuto dopo minuto davanti ai nostri occhi. E nonostante quelle ricette di certo Malizia le avesse fatte decine di volte, era emozionante vedere la cura e la passione che ci metteva e come osservava tutto con impegno prima di considerarlo pronto. La maestra di sempre, Micol Pisa, eseguiva (quasi) muta e sempre tempestiva, le richieste appena accennate del maestro. [...] Tutto ciò da Mestoli e Padelle nello show room Sincerotto a Buttrio, per la lezione di Davide Malizia. [...]

    Fabiana Romanutti

  • Messaggero Veneto (04-10-2011)

    A scuola di cucina con Micol Pisa

    La scuola di cucina Mestoli e Padelle dà l'opportunità agli appassionati dell'arte culinaria di apprendere segreti, novità,trucchi e altro ancora per realizzare una infinità di piatti. Mai come oggi la gente desidera sapere cosa mangia e grazie ai corsi che Micol Pisa tiene, anche chi può trovarsi un po' a disagio in mezzo ai fornelli è in grado di diventare un esperto. [...] Durante i corsi tenuti da Micol, che fa parte dell'Aici, Associazione insegnanti cucina italiana, non mancheranno ospiti di prestigio, alcuni addirittura di livello internazionale [...]

     

  • q.b. (ottobre 2011)

    Lezione golose: dai primi piatti alla pasticceria è boom di scuole di cucina

    Micol Pisa è l'affermata maestra della scuola di Cucina Mestoli e Padelle, che svolge le sue lezioni nello spazio Miele della Sincerotto a Buttrio. Una sede prestigiosa, dove le attrezzature sono all'avanguardia ma alla portata dei non professionisti. "Le parole d'ordine nella mia scuola , ci racconta, sono rigore, tecnica e qualità delle ricette. Unite ad altri piccoli e grandi segreti: la passione e l'umiltà di riconoscere i propri limiti. Ed è per questo che frequento abitualmente corsi da professionisti del settore (in Castalimenti, ma non solo: ormai a Milano da Simone Medagliani sono di casa). C'è un gran parlare di cucina un po' ovunque e oggi più che mai è importante la consapevolezza del mangiare, della qualità del cibo, delle materie prime, dei prodotti stagionali: ecco tutto questo in sintesi è Mestoli e Padelle". [...] Noi a qualche lezione di Mestoli e Padelle ci siamo stati ed eravamo da Sincerotto anche per la presentazione dei corsi: c'era la fila per entrare come a teatro! [...]

    Fabiana Romanutti

  • Messaggero Veneto (21-07-2011)

    A tutta frutta con Mestoli e Padelle

    Finalmente ce l'abbiamo fatta a trovare un po' di tempo per partecipare almeno a una delle lezioni di cucina che Micol Pisa [...] tiene nello spazio Miele da Sincerotto a Buttrio. [...] La scuola di cucina Mestoli e Padelle è nata da una passione: trasformando l'hobby di imparare a cucinare sempre meglio, frequentando corsi su corsi, in una consapevolezza di avere raggiunto un livello di competenza tecnica abbinato a una naturale predisposizione all'insegnamento. Conciso ed efficace: del resto tutte le ricette succitate sono state realizzate in contemporanea nel giro di poco più di tre ore. Micol Pisa ama particolarmente la pasticceria, dai dolci al cucchiaio ai biscotti da the, dalle torte da forno ai semifreddi. [...]

     

    Fabiana Romanutti

  • La Vita Cattolica (23-04-2011)

    Ricette senza segreti in cucina con le lezioni dimostrative "Mestoli e Padelle" a Buttrio

    La preparazione dei cibi a tutti i livelli, dall'antipasto al dolce, ed i piccoli e grandi trucchi per stuzzicare i palati, anche i più raffinati. Le ricette sfiziose nazionali ed internazionali, da cucinare con facilità, gusto e fantasia. Per saperne di più, ci si può affidare alle lezioni dimostrative in cucina "Mestoli e Padelle", dove si potrà assistere alla dimostrazione pratica curata da Micol Pisa, maestra di cucina , che da diversi anni cura lezioni di cucina e propone ricette a tutti i livelli e per tutti i gusti.[...]

     

  • Il Friuli (01-04-2011)

    La rivoluzione è servita

    Micol Pisa, maestra di cucina, spiega il suo approccio innovativo all'arte culinaria, capace di coniugare tradizione millenaria all'uso di strumenti tecnologici, con una grande attenzione alla nostra salute.
     

    Mousse al tonno o creme brulèe, crema pasticcera salata o minestrone, liptauer o ile flottante: nomi esotici o tradizionali che fanno venire l'acquolina in bocca solo a menzionarli. Prepararli in casa, però, è un'altra storia. "In realtà nessuna ricetta è difficile" commenta Micol Pisa, maestra di cucina friulana, titolare della scuola "Mestoli e Padelle". "Le ricette possono essere complesse, ma se si conoscono le tecniche di base, basta la precisione" sottolinea.

    "Meastra di cucina": una definizione che ama. Perchè?

    "Mi piace il ruolo di chi fa da tramite tra i grandi chef e le personi comuni".

    Da dove nasce la sua passione per la cucina?

    "Da lontano, dalla mia infanzia con mamma, nonna e zia che cucinavano. Ho una foto mentre, seduta sul seggiolone, cerco di preparare gli gnocchi assieme a mia nonna. Cucinare ha sempre fatto parte di me".

    [...]

    La sua specialità?

    "La Pasticceria e la panificazione: mi affascinano i procedimenti e le trasformazioni delle materie prime".

    E' un periodo che la passione per la cucina sta contagiando un po' tutti, soprattutto in televisione.

    "Si parla troppo di cucina, ma si cucina troppo poco. Molti chef che si vedono in tv farebbero meglio a tornare nei ristoranti: al pubblico propongono ricette troppo roboanti che a casa non riescono mai bene".

    Perchè?

    "Ormai si è diffusa la mania per le guarnizioni, per le presentazioni importanti, a svantaggio delle tecniche di preparazione".

    In quattro anni di lezioni, ha avuto migliaia di allievi. Gli errori più comuni che si commettono nelle nostre cucine?

    "La fretta, soprattutto in fase di cottura: non sempre alzando la fiamma si fa prima e si ottiene lo stesso risultato. Bisogna sempre fermarsi a riflettere".

    Durante i suoi corsi, insegna anche un approccio diverso alla cucina di tutti i giorni. Mi spiega meglio?

    "In Italia esiste una grande tradizione culinaria, perchè si mangia bene praticamente dovunque. Però non va seguita sempre alla lettera: siamo nel 2011, con strumenti sempre più evoluti che ci permettono di lavorare meglio. E poi abbiamo una diversa consapevolezza di cosa significhi igiene e salute".

    [...]

    Tre piccoli gesti per una cucina più sana tutti i giorni.

    "Imparare a fare la spesa e a scegliere bene, valutando la qualità dei prodotti. Svuotare il carrello di cibi pronti carichi di grassi idrogenati, esaltatori di sapidità e conservanti. Riprendere a comprare materie prime e prodotti friulani".[...]

    Valentina Viviani